Traduci
link
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Un mondo migliore sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



La ricerca sulle cellule staminali. La svolta di Obama

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La ricerca sulle cellule staminali. La svolta di Obama

Messaggio Da Dott. A. Paliotti il Mar 10 Mar 2009, 08:49

Da più tempo divampa il dibattito sull'utilizzo delle cellule staminali embrionali.
Tutti i ricercatori e coloro che hanno vissuto in prima persona il dramma legato a malattie importanti da anni si stanno battendo per far proseguire la ricerca. Mentre considerazioni di carattere etico, in special modo provenienti dalla chiesa cattolica, spingono una buona parte di persone a lottare per impedire che gli embrioni possano essere utilizzati a fini scientifici.
Quel che non si è ben compreso, credo, è che il progresso scientifico non può essere arrestato. Ma non perché è una mia idea, ma perché si tratta di un dato di fatto incontestabile.
Al di là delle leggi di Stato, ci sarà sempre chi investe e finanzia, magari in laboratori privati, per ricercare il rimedio nella prevenzione e nella cura di malattie importanti e/o al prolungamento della vita.
Perché morte e malattie riguardano noi tutti.
Ed è l'unico caso in cui potere e conti in banca non servono, non possono arginarle.
E sono proprio coloro che hanno più soldi e più potere ad averne paura. Perché sanno che anche avendo tutto, in caso di grave malattia, non servirà a nulla e si ritroveranno con niente in mano.
E quindi finanzieranno sempre. In laboratori e ricerche pubbliche o private. Legali o illegali.

E allora il dibattito è puramente di tipo politico ma nella sostanza non cambia nulla.

Ed ecco che finalmente Obama ha sancito una svolta chiara e, con un discorso pulito ha dato il via libera alla ricerca:
"La scienza deve basarsi ''sui fatti, non sull'ideologia'', non puo' essere frenata dalla politica e chi ha responsabilita' di governo deve fare scelte che aiutino ad ''alleviare le sofferenze umane'

E sul dibattito tra scienza e valori morali:
"le due cose non sono inconsistenti: come persona di fede, credo che siamo chiamati a prenderci cura l'uno dell'altro e a lavorare per alleviare la sofferenza umana. Credo che ci sia stata data la capacita' e la volonta' per perseguire la ricerca, e l'umanita' e la coscienza per farlo in modo responsabile''

In ogni caso ha ribadito che la ricerca proseguirà anche sullo studio dell'utilizzo delle staminali adulte.
E permane il veto sulla clonazione a fini riproduttivi.

E' un bene, un male... chi lo può dire.
Di certo ognuno di noi avrà una propria idea. Il dibattito sull'origine della vita è un dibattito aperto e le discussioni in merito non avranno mai fine.
Un dibattito che ha coinvolto le coscienze della gente già a proposito delle leggi sulla contraccezione, che oggi ci sembra una questione assurda, e su l'aborto.
Da sempre però l'uomo combatte con qualsiasi mezzo per sconfiggere le malattie ed allungare la vita. Ed è un processo inarrestabile.
Che a noi piaccia o no.
avatar
Dott. A. Paliotti

Numero di messaggi : 151
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente http://unmondomigliore.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum