Traduci
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

link
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Un mondo migliore sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Creatori della nostra Felicita'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Creatori della nostra Felicita'

Messaggio Da danila il Dom 08 Giu 2008, 18:47

I brani che di seguito riporto sono tratti dal libro "Il Fuoco Liberatore" di Pierre Lévy

"L'Infelicità consiste nel giudicarsi felice o infelice, nel domandarsi se si è felici o infelici.
Si è felici se si vive nell'istante, in piena coscienza, fuori da ogni giudizio.
[...] Immaginando un dolore che presumi falsamente provenire dagli altri, paragonando ciò che è a ciò che dovrebbe essere, ti stai torturando. Non smettiamo mai di produrre immagini, pensieri, emozioni che fanno soffrire. Siamo il nostro carnefice, il nostro carceriere, per lo più illusionisti e bugiardi. I muri e gli strumenti di questa stanza di torura personale che a volte è la nostra mente non sono che pensieri, ricordi, timori, immagini che non corrispondono a niente di attuale, niente di veramente presente qui e ora.
[...] L'"io" è proprio ciò che non smette di dire a mezza voce "non dovresti.... fai male ...... dovresti invece.... ecc." Questa voce che si è stabilita al centro del nostro essere usurpa il posto dell'anima, si fa passare per lei. Ma invece di una natura di scintilla divina ha il carattere di una doccia fredda che ci sfinisce. Siamo diventati questa doccia fredda. Tutti coloro che ci criticano, ci colpevolizzano, ci demoralizzano si appoggiano su questa voce che tradisce la nostra vita dall'interno. Peggio: le circostanze e le persone che ci opprimono traducono questa voce nel mondo "esterno": la materializzano. Inutile farla tacere. Accontentiamoci di sentirla in maniera distinta e di riconoscerla per ciò che è: il nostro nemico. Perde il suo potere dal momento che viene riconosciuta.
[...] Il problema non sta nel raggiungere il risveglio. Questo comporterebbe immediatamente la speranza di arrivarci, la frustrazione di non esserci ancora, la apura di essere separati per sempre. Il problema sta nello smettere di soffrire ora e, dunque, per esempio, di smettere di nutrire questo pensiero che non siamo risvegliati. Non appena lasciamo cadere un pensiero, un problema, un dubbio, una paura, per tornare al presente, siamo risvegliati. Il risveglio consiste nel mollare la presa anche sul risveglio.
[...] Invece di reagire immediatamente all'aggressione dell'altro con altra aggressività, la persona pienamente presente sente la propria aggressività reattiva. Può allora sentire l'altro dall'interno, sentire la sofferenza, la sensazione dell'altro di essere aggredito. E' esattamente ciò che sente anche lui.
[...] La virtù che permette di controllare la propria irritazione si chiama pazienza.
L'irritazione è inevitabile. Ma ci sono due modi di sentirla. La prima consiste nell'accusare l'altro della propria sofferenza ed aggredirlo. La seconda equivale a far nascere una reazione all'irritazione, la doppia benedizione dello spazio e della compassione:
- uno spazio tra sè e i propri pensieri; uno spazio respiro tra sè e l'altro, lo spazio aperto dall'assenza di reazione;
- compassione per se stessi, poichè l'irritazione è una sofferenza; compassione per l'altro perchè la sua collera è un dolore.
[...] L'ignorante che non ha messo spazio fra sè e i suoi pensieri non può aprire uno spazio di pace tra sè e gli altri. Lo spazio interiore e lo spazio esterno hanno esattamente lo stessa natura pacifica"

danila

Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum