Traduci
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

link
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Un mondo migliore sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



I minerali. Le pietre del benessere. Una intervista a Dominique Boulanger (naturopata)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I minerali. Le pietre del benessere. Una intervista a Dominique Boulanger (naturopata)

Messaggio Da Admin il Sab 10 Apr 2010, 18:23

Elisir minerali. Le pietre del benessere

(di Anna Poletti)


Anche i minerali possono essere "diluiti" e utilizzati in elisir.
Entrando in risonanza con il nostro organismo, gli elisir minerali
agiscono contemporaneamente sul piano fisico, emozionale e spirituale
per riequilibrare lo stato di salute. Il naturopata francese Dominique
Boulanger, padre della Bio-Sinergetica, ci introduce a questa
particolare forma di cura energetica che utilizza colore, forma e
composizione chimica dei minerali.


INTERVISTA A DOMINIQUE BOULANGER

- Come agiscono i minerali sull’essere umano?

"Consideriamo il principio di risonanza: se avvicinate un diapason che
suona un LA vicino a un altro diapason identico, senza che si
tocchino, la vibrazione dell’uno va a ripercuotersi sull’altro. Se
fermiamo il primo, il secondo continua a risuonare. Il principio di
risonanza si applica a tutto: agli esseri umani - si dice "essere in
perfetto accordo" - ma anche alla materia inerte, la quale, è
dimostrato ormai da tempo, vibra.

I minerali agiscono a tre livelli:

- Secondo la loro composizione. Se una calcite contiene del calcio,
una pirite del ferro, le vibrazioni di questi elementi si trasmettono
al corpo umano.

- Secondo il loro colore. Tutti i colori sono presenti in natura, ed è
risaputo che ogni colore vibra a una frequenza ben definita che può
essere trasmessa al corpo umano. Sono infatti numerosi i terapisti
utilizzano con successo la cromoterapia. La medicina tratta ad esempio
alcune depressioni con la luce: cos’è la luce se non una
sovrapposizione di sette colori, loro stessi vibrazioni?

- Infine i minerali agiscono secondo della loro forma o, più
esattamente, secondo l’organizzazione atomica della pietra che viene
definita struttura cristallina. Esistono sette differenti sistemi
cristallini che formano strutture geometriche magnifiche. Ogni forma
crea un campo d’energia, un’onda, dunque una vibrazione supplementare.
Attraverso queste tre caratteristiche, di livello differente, i
minerali agiscono sul piano fisico, emozionale e psichico dell’uomo."

- Che cosa sono gli elisir minerali?

"Non è facile preparare un elisir. Occorre scegliere i minerali
valutandone la qualità, la dimensione, la bellezza e l’armonia. E'
necessario quindi purificarli (con l’acqua, il sole, il sale…),
scegliere un luogo energeticamente positivo immerso nella natura (io
ho scelto il sud-est della Francia, un luogo "templare") e lasciare
queste pietre in una soluzione liquida che, in tal modo, si carica di
tutte le informazioni del minerale: i componenti, i colori, le onde di
forme…

"Sappiamo, grazie all’immenso lavoro dei fratelli Bogdanof, che
l’informazione è all’origine di tutto. I due fisici francesi hanno
scritto con Jean Guitton il best seller "Dio e la scienza (ed.
italiana Bompiani, 1992)", dimostrando come le più importanti novità
scientifiche risultino fatali al materialismo e postulino Dio.

"Si sa anche che l’acqua ha una memoria (si vedano i lavori di Jacques
Benveniste e del giapponese Masaru Emoto). A partire da questa
soluzione liquida si effettuano delle diluizioni-dinamizzazioni per
ottenere, secondo il principio omeopatico del dottor Hahnneman,
fondatore dell’omeopatia, un prodotto potente in grado di
ri-trasmettere tali informazioni."

- Quali effetti hanno gli elisir?

"Sicuramente un elisir minerale da solo non guarisce ma, grazie al
passaggio di informazione, aiuta e accompagna tutte le terapie e i
prodotti consigliati dal medico. Per fare un esempio: se non fisso il
calcio, potrò anche assumere delle fiale, delle compresse o fare
iniezioni, ma il calcio non resterà mai; se però contemporaneamente
assumo un elisir di calcite o di corallo, il risultato sarà totalmente
diverso e può anche darsi che il calcio che circola nel sangue e
quello ingerito attraverso l’alimentazione sarà sufficiente.

"Voglio raccontarle alcune mie esperienze. Una donna aveva un eczema
sul cuoio capelluto e nessuna terapia pareva funzionare; un elisir di
alurgite ha risolto il suo problema in due mesi. Un altro esempio, che
però riguarda più la sfera psichica: supponiamo una depressione grave
dovuta a una mancanza di fiducia in se stessi prima di un esame. Lo
psicoterapeuta prescrive delle cure o dei prodotti per la depressione
ma, se in più si interviene con un elisir di kunzite per un certo
periodo, il risultato sarà molto più rapido.

"Mi è anche capitato di trovarmi di fronte a dei blocchi nei confronti
dei quali nessun trattamento pareva funzionare. Somministrando degli
elisir minerali ho potuto constatare che tali blocchi si
"scioglievano". Gli elisir minerali sono indubbiamente
un’innovazione."

- Che cosa l’ha spinta a crearli?

"Questi elisir hanno realmente cambiato il mio modo di lavorare e,
soprattutto, di comprendere il funzionamento dell’essere umano. Mi
sono occorsi anni di ricerca per arrivare a questo risultato. I rimedi
floreali non mi soddisfacevano più, tantomeno la loro composizione a
base d’alcol; il lavoro con i minerali si dimostrava troppo lungo e
fastidioso, lasciare le persone distese per 30- 40 minuti con delle
pietre mi era diventato insopportabile ed anche lavorare con dei fasci
di luce colorati sui centri di energia per lunghi minuti prima di
applicare le pietre sul corpo dei pazienti.

"Anche la digitopressione, coadiuvta da bacchette di quarzo e di
ametista, non dava dei risultati abbastanza soddisfacenti.
Appassionato di minerali fin dall’infanzia, ho studiato e utilizzato
la litoterapia dei dottori Max Tetau e Daniel Scimeca; ho poi creato e
sperimentato, ricominciando da capo decine di volte, gli elisir
minerali. L’innovazione è il nostro segreto di fabbricazione. Non c’è
alcol negli elisir, dunque sono adatti a tutti. Abbiamo creato una
gamma completa per trattare pressoché tutti i problemi e una
vibrazione pura ottenuta attraverso un procedimento unico e naturale."

- Qual é la differenza fra le essenze floreali e gli elisir minerali?

"Il dottor Bach è stato un maestro di questa nuova terapia. I rimedi
floreali agiscono sopratutto su un piano emozionale, ma non esiste un
elisir floreale per guarire una frattura o una carenza di ferro. Sono
persuaso che, se avesse avuto più tempo, avrebbe continuato a
sviluppare i suoi rimedi floreali e sarebbe stato certamente spinto a
lavorare con i minerali. La storia ci racconta che il grande
ricercatore aveva imparato molto dalle letture di Ildegarda von
Bingen, la santa che possedeva la "conoscenza" delle pietre. Ma forse
all’epoca del dottor Bach era più difficile procurarsi le pietre e i
minerali rispetto ad oggi."

- Gli elisir minerali agiscono a tre livelli: fisico, emozionale e
psichico. Ci sono delle controindicazioni?

"Secondo la mia esperienza non ci sono controindicazioni e possiamo
davvero parlare di "terapia dolce". Se l’elisir somministrato non è
quello giusto, non succede niente."

- Qual è la sua pietra preferita?

"Senza dubbi l’ametista. Questa pietra, di colore violetto, è la
pietra dei vescovi. Pietra dell’elevazione spirituale, si trasforma
grazie all’azione di un forte calore per divenire amitrina e poi
citrina di colore giallo. Dal violetto del settimo chakra passa al
giallo del terzo chakra: siamo in piena alchimia. L’elisir di ametista
aiuta a liberarsi dalle dipendenze dall’alcol e da droghe e aiuta le
persone nel momento del trapasso."

- Il cristallo di rocca è considerato universalmente il quarzo più
potente. Che ne pensa?

"Il cristallo di rocca è una pietra eccezionale. Esistono numerose
storie e leggende incredibili su questo minerale: la mitica Atlandide
dove veniva usato come fonte di energia e di guarigione; la pietra
degli sciamani che "operano" utilizzando i cristalli di rocca; le
leggende sui crani di cristallo...

"Più semplicemente penso che questa pietra, come pure tutti i quarzi,
abbia qualcosa da donarci; la silice è uno degli elementi più
importanti dell’organismo umano. Certo è che se soltanto abbiamo un
po’ di sensibilità nelle mani, quando tocchiamo un cristallo di rocca
sentiamo qualcosa.

"Abbiamo realizzato un elisir con diversi cristalli di rocca,
eccezionalmente rari e puri, e l’abbiamo chiamato "Atlantis". Per
averlo testato e consigliato a più riprese, posso dire che è un elisir
che agisce a parte: sviluppa il lato intuitivo e risveglia la
coscienza... e credo che oggi ce ne sia davvero bisogno!"


Ricevuto dalla maillist Sadhana di Guido da Todi


avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 24.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://unmondomigliore.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum