Traduci
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

link
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Un mondo migliore sul tuo sito sociale bookmarking

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



L'aggiornamento dei docenti. (Prof. Iasevoli)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'aggiornamento dei docenti. (Prof. Iasevoli)

Messaggio Da Admin il Dom 03 Gen 2010, 21:08


L'urgenza e le modalità per aggiornare le conoscenze e le competenze dei docenti in discipline come fisica, chimica, informatica, inglese, psicologia, economia e diritto


In questo articolo il professor Iasevoli, docente di psicologia giuridica, ma già esperto di psicologia e formazione scolastica, analizza il problema dell'aggiornamento dei docenti e in particolare dei precari, a cui non è rivolta alcuna attività formativa.

Il professore Iasevoli puntualizza che, una volta immessi in ruolo, bisognerà prevedere ad una verifica professionale delle conoscenze e competenze dei neo-assunti, in quanto, nella maggior parte dei casi, tali conoscenze sono “ferme” e obsolete, a causa di decenni di precariato.
Gli aggiornamenti si rendono necessari, oltre che per la formazione, anche per riattivare lo slancio motivazionale del docente venuto meno a causa della condizione di precarietà.

Tale fenomeno rischia di paralizzare l'attività didattica delle nostre scuole, che vedono insegnanti sostare nel precariato per oltre 15, 20 anni, dando luogo ad una carenza di professionalità, dovuta alla mancanza di percorsi d’aggiornamento che accompagnano gli anni del precariato.

Così avviene che vari docenti, dopo tanti anni di attesa, raggiungono la sede scolastica definitiva in una condizione di stanchezza psicologica e di demotivazione esistenziale, che si ripercuotono in maniera drammatica sulla formazione primaria e secondaria dell'alunno.

Inoltre l'aumento dell’età media ha allungato i tempi di pensionamento del docente che spesso resta a fermo a conoscenze assimilate in decenni passati.

E' auspicabile quindi l'utilizzo periodico e costante di nuovi strumenti conoscitivi, per ”riattivare” la didattica, in particolare per quanto concerne discipline come: fisica, chimica, informatica, inglese, psicologia, economia e diritto.

La condizione esistenziale del docente, che finalmente raggiunge lo status di dipendente statale a tempo indeterminato, presenta un calo di tensione proprio nel momento in cui occorre che affronti le nuove sfide dell’istruzione e della formazione: dall’approccio all’inglese commerciale, alle scienze fisiche e chimiche, dalle conoscenze economiche alla conoscenza delle leggi.

Ma anche se la situazione può apparire difficile, anche a causa di carenze di fondi economici, per il professor Iasevoli nulla è perduto. Difatti è convinto che si è sempre in tempo a recuperare la giusta professionalità del docente ed instaurare un clima di scientificità e di entusiasmo.

A tale scopo si auspicano dei piccoli interventi correttivi basati sull’aggiornamento, attraverso il fluire continuo di brevi istruzioni, e circolari mirate ai docenti neo-immessi in ruolo. Inoltre sarà opportuno seguire con maggiore attenzione la formazione primaria e secondaria, i cui contenuti sono soggetti a modifiche continue, a causa delle nuove scoperte tecnologiche, fisiche, chimiche, psicologiche, nonché delle nuove esigenze economiche mondiali.

Anche l’educazione civica e l’approccio alle leggi che regolano la vita civile, non possono più limitarsi, come spesso purtroppo avviene, alla conoscenza degli articoli della Costituzione, ma devono entrare nel merito delle leggi vigenti in particolare attraverso la visione dei quattro codici (codice civile e penale, codice. di procedura civile e penale), perché solo attraverso la conoscenza dei contenuti dei codici, gli studenti potranno finalmente capire anche le regole del vivere civile e quindi i veri obiettivi della nostra Costituzione.

Occorre quindi, per il professore Iasevoli, “salvaguardare” la “funzionalità” dell’azione docente, aggiornando ed “attualizzando” le conoscenze, la capacità e le competenze dei precari, che per troppi anni sono stati penalizzati dagli stress esistenziali legati alla “provvisorietà” operativa.

A tale scopo indica, come modalità di aggiornamento di nuove tecnologie e nuovi contenuti disciplinari, l'utilizzo di sistemi telematici.
La formazione a distanza, difatti, attraverso internet, non solo limita i costi del personale addetto alla formazione, ma consente di inviare disposizioni, materiali ed informazioni direttamente alla casella di posta elettronica del docente che, a sua volta, potrà usufruirne nei modi e nei tempi che gli saranno più congeniali.

Liberamente tratto da:

"Aggiornare le conoscenze e competenze in fisica, chimica, informatica, inglese, psicologia, economia e diritto." del Professor Gennaro Iasevoli - già esperto di psicologia e formazione scolastica
Docente di Psicologia Giuridica
Università Parthenope Napoli
Facoltà di Giurisprudenza

http://www.giurisprudenza.uniparthenope.it/siti_docenti/SitoDocentiStandard/default.asp?sito=giasevoli
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 24.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://unmondomigliore.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum